Follow Digital Yacht

​Digital Yacht ha presentato il TriNav GPS160, un nuovo sensore di posizionamento ad alte prestazioni che utilizza GPS, Glonass e i nuovi sistemi satellitari Galileo.

News   •   Sep 09, 2019 10:45 BST

Digital Yacht ha presentato il TriNav GPS160, un nuovo sensore di posizionamento ad alte prestazioni che utilizza GPS, Glonass e i nuovi sistemi satellitari Galileo per una precisione di posizionamento e ridondanza eccezionali. La precisione tipica è migliore di 1m e i dati possono essere impostati in uscita fino a 18Hz per una visualizzazione più fluida dei tracciati dei plotter. La tecnologia software TriNav migliora anche le vulnerabilità di posizionamento che potrebbero verificarsi a causa di spoofing e interferenze locali.

Il dispositivo può essere programmato sul campo per una varietà di modalità come il funzionamento del singolo GNSS (ad esempio solo Galileo) e configurazioni di uscita come la velocità di aggiornamento, la struttura delle frasi NMEA, ecc.

Il GPS160 è disponibile con uscita NMEA 0183 (4800, 38400 e 115200 baud programmabile) e una variante USB per PC, MAC e Linux. Per i sistemi NMEA 2000, è disponibile un bundle con un Digital Yacht iKonvert NMEA 2000 gateway che consente una facile e flessibile installazione di NMEA 2000 senza la necessità di ingombranti cavi di discesa.

Il GPS160 supporta anche un semplice interruttore o dispositivo MOB (man-over-board) esterno. Quando viene attivato, il GPS160 crea un messaggio "sintetizzato" AIS SART MOB sull'uscita NMEA che può essere interfacciato con un plotter locale per l'identificazione MOB. La maggior parte dei moderni plotter supporta questa funzione con un'icona MOB chiara e informazioni istantanee sul rilevamento e sulla distanza per raggiungere la vittima.

Galileo è il nuovo sistema globale di navigazione satellitare (GNSS) sviluppato negli ultimi due decenni. Unisce i sistemi GPS e GLONASS e offre ai naviganti una terza fonte di posizionamento affidabile. La sua piena operatività è prevista per il 2020.

Il progetto, finanziato dall'UE con 10 miliardi di euro, prende il nome dall'astronomo italiano Galileo Galilei. Uno degli obiettivi di Galileo è quello di fornire un sistema di posizionamento indipendente ad alta precisione in modo che le nazioni europee non debbano fare affidamento sul GPS statunitense o sui sistemi GLONASS russi che potrebbero essere disattivati o degradati dai loro operatori in qualsiasi momento. L'uso dei servizi di base di Galileo sarà gratuito e aperto a tutti. Galileo è destinato a fornire misure di posizione orizzontale e verticale con una precisione di un metro e migliori servizi di posizionamento a latitudini più elevate rispetto ad altri sistemi di posizionamento.

Attualmente ci sono 22 satelliti in condizioni utilizzabili (il satellite è operativo e contribuisce alla fornitura del servizio), 2 satelliti sono in "test" e altri 2 sono contrassegnati come non disponibili. La costellazione finale dovrebbe essere implementata entro il 2020 e consisterà di 30 satelliti (24 operativi e 6 di ricambio).

Il GPS160 ha un prezzo di 165 € IVA esclusa ed è ora disponibile. Sono disponibili anche varianti senza fili e SeaTalk per i sistemi più vecchi. Scarica il pacchetto informativo completo dal link sottostante o cliccando qui.

DIGITAL YACHT
+33 1 70 70 92 50
digitalyacht.eu.com 

Attached Files

PDF document

Comments (0)

Add comment

Comment

By submitting the comment you agree that your personal data will be processed according to Mynewsdesk's Privacy Policy.